Per usufruire delle agevolazioni fiscali in vigore si deve procedere alla sostituzione di finestre e serramenti esistenti con nuove strutture che rispettino i requisiti di trasmittanza termica previsti dalla Legge.
 
     Gli infissi devono ritenersi comprensivi anche delle strutture accessorie che hanno effetto sulla dispersione del calore quali, ad esempio, persiane o scuri, o che risultano accorpate al manufatto quali, ad esempio, cassonetti incorporati nel telaio dell'infisso.

Che tipo di incentivo?
Detrazione IRPEF 55%.
A partire dal 01/01/2009 la detrazione può essere ripartita in un numero di 5 quote annuali di pari importo senza tetti di spesa.
La detrazione del 55% non è cumulabile con altre agevolazione fiscali previste da altre disposizioni di legge nazionali per i medesimi interventi.

Per ottenere l'incentivo occorre:

1.       Essere in possesso della certificazione del produttore delle finestre che attesta la rispondenza al requisito prestazionale di trasmittanza (da richiedere al venditore e da conservare) nonchè di un documento che attesti il valore di trasmittanza dei vecchi infissi;

2.      Compilare la scheda informativa (allegato F del Decreto Edifici) anche a cura dell'utente finale, direttamente dal sito di ENEA entro 90 giorni dalla fine dei lavori. Per la compilazione della scheda si ricorda che l'intervento di sostituzione infissi rientra nelle tipologie di cui al comma 344;

3.      Pagare tramite bonifico bancario o postale dal quale risulti la causale del versamento, il codice fiscale del beneficiario della detrazione e il codice fiscale o partita IVA del beneficiario del bonifico;

4.      Conservare tutta la documentazione nonchè copia della ricevuta di avvenuta trasmissione della documentazione ad ENEA per possibili controlli dell'amministrazione finanziaria.

 

Site Map | Printable View | © 2010 - 2019 Studio Tagliazucchi P.I. 02901130365 | Privacy